Gita a Torbole e Riva del Garda



L’ultimo weekend di Aprile abbiamo deciso di organizzare una gita al Lago di Garda con altre 3 coppie nostre amiche, più precisamente a Torbole per intraprendere tutti insieme il percorso panoramico Busatte-Tempesta intorno al lago. Il giorno seguente solo noi 2 abbiamo dedicato la giornata a visitare Riva del Garda.

lago di Garda

27 aprile: Un percorso di 8km intorno al lago di Garda!

Per raggiungere il percorso in macchina bisogna prendere l’autostrada del Brennero e uscire a Rovereto Sud e continuare sulla SS240 in direzione Nago-Torbole per poi dirigersi verso la località di Busatte che si affaccia sul lago di Garda. Qui ci sono pochi parcheggi, per questo molte persone lasciano la macchina ai lati della strada.

Abbiamo deciso di trovarci tutti insieme nel parco vicino al parcheggio prima dell’ingresso del percorso.

Qua prima di intraprendere il percorso ci si può distendere sul prato, godendosi l’aria fresca che arriva dal lago, praticare sport – c’è tutto lo spazio per giocare a calcio o pallavolo ed inoltre c’è pure un campo da basket – e fare un picnic sul prato o rilassarsi al bar (tra l’altro molto carino e che ha pure uno splendido pappagallo di colore blu!).

Noi abbiamo deciso di ricaricare le energie con un picnic sul prato dopodichè con tanta carica abbiamo deciso di iniziare la camminata.

Il percorso è ideale per chiunque voglia passare mezza giornata in mezzo alla natura e anche scattare splendide foto in diverse angolazioni del lago.

Il percorso è adatto anche per le famiglie ma vi sconsigliamo di portare passeggini perchè sono presenti 3 scalinate per un totale di 400 scalini abbastanza ripide e strette dove sarebbe abbastanza difficoltoso muoversi.

Il percorso si sviluppa sulla vegetazione della macchia mediterranea e le rocce erose dai ghiacci.

La durata totale del percorso è di 3 ore, 1ora e mezza andata e altrettanto il ritorno. Nel caso siate stanchi però c’è la possibilità di tornare in autobus. La fermata è proprio alla fine del sentiero.

Il dislivello massimo è di 320 metri.

Il percorso tutto sommato è semplice e non presenta grandi difficoltà. Noi ci siamo diverti davvero molto chiacchierando lungo il percorso e scattando foto negli scorci che questo splendido percorso ci regala.

Dopo la lunga camminata, affaticati, ci siamo premiati con un semplice aperitivo per festeggiare la giornata. Purtroppo la sera ci siamo divisi e noi ci siamo recati all’hotel a Riva del Garda  (abbiamo prenotato all’hotel Giardino Verdi spendendo 82 euro per una notte, il prezzo è oggettivamente alto ma è uno dei più bassi che si può trovare essendo la zona turistica durante tutto l’anno).

La sera per finire la giornata l’abbiamo fatto una passeggiata intorno al paese e lungo il porto; sul lago sono presenti numerosi ristoranti, ma noi abbiamo cenato con un semplice gelato essendo ancora sazi dell’aperitivo fatto 2 ore prima.

lago di Garda

28 Aprile: Una passeggiata intorno al lago di Garda

Il giorno seguente dopo aver approfittato del buffet che ci ha presentato l’hotel per la colazione abbiamo fatto nuovamente il giro del paese, sopratutto costeggiando il lago e godendoci l’aria fresca e la natura.

Pure qui abbiamo cercato di scattare numerose foto visto il paesaggio unico nel suo genere. Ciò che ci ha veramente stupito è che di Riva del Garda è circondato dalle montagne che creano un effetto mozzafiato.

lago di Garda

Dopo la lunga passeggiata e anche una visita verso l’interno del paese e nel suo centro commerciale ci siamo diretti con la macchina verso Tenno per ammirare le cascate del Varone.

Cascate che hanno un altezza di 100 metri e nascono dal torrente Magnone che scorre fino al Lago di Garda.

L’ingresso è a pagamento e costa 6 euro a persona.

Appena entrati si ammira subito la parte finale della cascata che cade con grande potenza verso il torrente,  poi ci si addentra nella parte bassa della gola della grotta dove è necessario un kway poichè per ammirare bene la cascata è necessario bagnarsi.

Uscendo dalla gola ci si puó dirigere verso la parte alta della gola passando attraverso il giardino botanico e la zona del picnic.

La parte superiore della grotta è a 40 metri rispetto alla parte inferiore ed offre un ulteriore punto di vista della gola e della cascata.

Riteniamo che questa visita sia stata abbastanza bella per quello che aveva da offrire, ma forse il prezzo è un po’ alto anche perchè il tutto si può concludere in mezz’ora.

Per saperne di più sulle cascate del Varone e sul parco clicca qui.

lago di Garda

lago di Garda

Ultima tappa della nostra giornata era proprio il Lago di Tenno. Una delle cose che ci ha emozionato di più sono le splendide curve su per la montagna che regalano davvero scorci e viste sul lago meravigliose.

Per raggiungere il Lago di Tenno è necessario lasciare la macchina in un parcheggio nel paese adiacente è farsi un po’ di salita a piedi.

Noi invece di fare il percorso più rapido abbiamo deciso di passare per il Borgo Medievale di Canale, una piccola perla in cui è possibile rivivere le vie medievali di un tempo e dove abbiamo potuto visitare gratuitamente una mostra in cui venivano esposte varie opere di scultori, alcune davvero belle.

lago di Garda

Nel caso vogliate andare anche voi al Lago di Tenno vi consigliamo questa piccola deviazione.

Arrivati al Lago abbiamo fatto una passeggiata intorno godendoci per l’ultima volta l’aria fresca di quelle parti. Il lago, pur essendo bello, soffre un po’ la maestosità del Garda lí vicino, ma per differenziare la giornata rimane comunque una bella escursione.

La sera ormai arrivava ed abbiamo deciso di rincasare.

lago di Garda

Abbiamo già pianificato varie gite nei dintorni per il futuro: infatti abbiamo in mente di tornare al Lago di Garda per visitare il Vittoriale degli Italiani, per trascorrere del tempo alle terme di Sirmione o per finire il tour dei laghi con Ledro e Cavèdine. Se siete interessati a queste mete rimanete aggiornati per sapere ulteriori informazioni sui nostri viaggi intorno a questa meraviglia naturale italiana!

visi

Visita alla Sagrada Familia

La Sagrada Familia (o Temple Expiatori de la Sagrada Família ovvero tempio espiatorio della sacra famiglia) è la principale attrazione a Barcellona.
In questo articolo facciamo una panoramica completa sul monumento, dalla sua storia agli orari di ingresso e alcune curiosità.

Cosa mettere in valigia

A chi non è mai capitato dopo essere partiti per un viaggio di aver dimenticato qualcosa, magari anche di molto importante?
Abbiamo deciso quindi di realizzare una lista degli oggetti indispensabili da mettere in valigia.

Estate a Barcellona

Nel luglio 2017 abbiamo scelto come meta della nostra vacanza una delle città che abbiamo più amato nei nostri viaggi, Barcellona!


Lascia un commento

Chiudi il menu
x Close

Like Us On Facebook


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.walkerstravel.it/home/wp-includes/functions.php on line 4552

Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.walkerstravel.it/home/wp-includes/functions.php on line 4552